Iscrizione alla Newsletter
Cerca



Associazione - Mission
Statuto - Consiglio Direttivo

La Storia
I Musei
Scuola e Ricerca
Aziende e Artigiani
Istituzione del marchio
Legislazione
Provvedimenti Attuativi
Disciplinari dei Comuni
Forum
Link Network
Link ai Comuni Ceramici
Ultime News
Archivio
Newsletter
Mostre
Concorsi
Corsi
Archivio

powered by MagNews



CeramicaScuola e RicercaMuseoArtigiani
Laterza
Le origini del nome Laterza sono combattute:
- potrebbe derivare da Laerte (padre di Ulisse). Si narra infatti che i Cretesi avrebbero fondato una colonia in suo nome dopo esser fuggiti dalla guerra contro i Micenei; - potrebbe derivare dal latino Tertiam in riferimento alla terza legione romana accampatasi proprio in questi territori; ipotesi avvalorata dal fatto che Laterza è situata sulla via Appia nuova che unisce Taranto a Roma e ricalca la via Appia antica; - potrebbe derivare sempre dal latino Latentia che sta ad indicare un luogo di caverne e nascondigli.

Storia di Laterza
Laterza ha origini storiche antichissime: lo dimostrano i ritrovamenti emersi dai lavori di scavo del 1965 in una necropoli risalente al 2000 a.C. in località Candile. La tipologia degli ipogei funerari, suppellettili e strumenti in selce ed osso, testimoniano la presenza di una popolazione vissuta nel territorio nell'era eneolitica. Non è esagerato dire che a Laterza ci sono le tracce di una stratificazione millenaria di civiltà. I primi segni di cultura sono attribuiti ai Peuceti, popolo dedito alla produzione di ceramica a decorazione geometrica che continuò fino al periodo Apulo. Molti sono anche i reperti dell'epoca della Magna Grecia e dell' età Romana oggi custoditi nei Musei Archeologici di Taranto e Matera. L' abitato sorse con tutta probabilità intorno all' anno 1000. Inizialmente fu parte integrante del territorio di Matera e solo verso il 1200 il feudo laertino venne connesso definitivamente da Federico II ai prelati baresi. Successivamente divenne parte integrante del Principato di Taranto e venne governato da vari feudatari. Nel 1280 circa Laterza ed altri feudi limitrofi furono donati da Carlo D' Angiò a Narjot de Taucy. La famiglia dei Taucy governerà Laterza, nonostante le contese con l' arcivescovo di Bari, sino al 1294 anno in cui il casale sarà infeudato a Filippo D' Angiò, principe di Taranto. E' da far risalire probabilmente a questo periodo la costruzione del Castello (Palazzo Marchesale) con portale datato 1393, che subirà rimaneggiamenti sino ad assumere l' attuale aspetto. Dal XVI al XIX secolo a Laterza venne praticata ininterrottamente l' arte della maiolica; nel '700, il periodo di massimo splendore, questa costituisce la principale attività del luogo. Nel 1806 vengono aboliti i diritti feudali e la cittadina passa al regno borbonico; successivamente entrerà a far parte del Regno d' Italia.

Lo stemma di Laterza
In origine, lo stemma della Città di Laterza, riproduceva solo una pecora ed una piccola bandiera. In seguito fu la Regina di Napoli Giovanna II d' Angio' che assegnò al paese il motto 'Fideles Laertini'.
In epoca marchesale lo stemma fu arricchito con una corona. Infine durante il periodo borbonico furono aggiunte tre stelle.

DA VEDERE:
Palazzo Marchesale, Fontana Medioevale, Cantina Spagnola, Chiese Rupestri, Santuario Maria SS.ma Mater Domini e Cripta, Chiesa Madre San Lorenzo Martire, Chiesa Maria SS.ma Assunta, Oasi di protezione faunistica Gravina di Laterza

Le date importanti:
 

  • Madonna della Grazia (primo martedì dopo Pasqua) 
  • 20 Maggio: Festa Patronale Maria SS. Mater Domini 
  • 16/17 Luglio: Madonna del Carmine
  • Luglio/Agosto: Laterza Estate, Polo Gastronomico Culturale 
  • 10 Agosto: S. Lorenzo Martire e Sagra della Frisella
  • Agosto: Sagra Prodotti Tipici , Festival Terra delle Gravine, LaterzArte 
  • 27-28 Settembre: SS. Medici - Madonna della Vittoria (seconda domenica di ottobre)
  • 11 Novembre: S. Martino (festa del vino) 
  • 13 Dicembre: Santa Lucia 
  • 25 Dicembre-6 Gennaio: Presepe Vivente nel Centro Storico


Per informazioni:

Comune di Laterza
Piazza Plebiscito, 2
74014 Laterza (TA)
tel.: 099.829.79.31
e-mail: comune@comune.laterza.ta.it
Sito Internet: www.comune.laterza.ta.it

Ufficio Turistico I.A.T.
c/o Cittadella della Cultura
Via C. Battisti - 74014 Laterza (TA)
tel.: 099.829.74.13



[Albisola Superiore] [Albissola Marina] [Ariano Irpino] [Ascoli Piceno] [Assemini] [Bassano del Grappa] [Burgio] [Caltagirone] [Castellamonte] [Castelli] [Cava dei Tirreni] [Cerreto Sannita] [Civita Castellana] [Deruta] [Este] [Faenza] [Grottaglie] [Gualdo Tadino] [Gubbio] [Impruneta] [Laterza] [Lodi] [Mondovì] [Montelupo Fiorentino] [Nove] [Oristano] [Orvieto] [San Lorenzello] [Santo Stefano di Camastra] [Sciacca] [Sesto Fiorentino] [Squillace] [Urbania] [Vietri sul Mare]
Amministrazione Trasparente

Associazione Italiana Città della Ceramica - AiCC 
Piazza del Popolo 31 - 48018 FAENZA - RA
Tel. +39 0546 691307 - 691306 Fax +39 0546 691283 
e-mail:
aicc@ceramics-online.it - sito web: www.ceramics-online.it
Codice Fiscale: 90017530396 - Marchio Comunitario 004455192 reg. 20.07.2006