Iscrizione alla Newsletter
Cerca



Associazione - Mission
Statuto - Consiglio Direttivo

La Storia
I Musei
Scuola e Ricerca
Aziende e Artigiani
Istituzione del marchio
Legislazione
Provvedimenti Attuativi
Disciplinari dei Comuni
Forum
Link Network
Link ai Comuni Ceramici
Ultime News
Archivio
Newsletter
Mostre
Concorsi
Corsi
Archivio

powered by MagNews



CeramicaScuola e RicercaMuseoArtigiani
Caltagirone
Caltagirone città della ceramica, adorna di policrome maioliche settecentesche nel suo centro.

Testimonianze archeologiche del periodo preistorico, attestano la presenza di un centro abitato già nell’antica età del bronzo.
Ellenizzato tra il VII e il VI sec. a.C., continuò a vivere sotto le dominazioni romana, bizantina ed araba, durante la quale assunse il nome odierno indicante la sua natura di “Fortezza delle giare”, per la sua produzione ceramica.
Nel 1090 si consegnò al conte Ruggero il Normanno che per riconoscenza iniziò la lunga serie di concessioni feudali e di privilegi che la resero ricca e prospera durante tutto il Medio Evo e sino al XVII sec.
Magnifica per prestigio ed opulenza, fu devastata dal terremoto del 1693, ma risorse suscitando l’ammirazione dei viaggiatori del ‘700 e dell’800 per la sua aristocratica eleganza.
Nel ‘900 rimase importante e singolare città, laboratorio significativo di interessanti esperienze politiche di rilievo nazionale.

Situata su un’altura del rilievo ereo-ibleo, a dominio delle grandi e fertili pianure di Gela e Catania, Caltagirone offre un’immagine di opulenza e intatto decoro architettonico ed urbanistico, ricca di monumenti e palazzi che ricordano gli antichi fasti.
Cuore del centro storico sono le piazze del Municipio e Umberto I, già “Della Loggia” e “Malfitanìa” da cui si dipartono la splendida Scala di Santa Maria del Monte, la Via Luigi Sturzo, la Via Vittorio Emanuele e la Via Roma, risalenti all’impianto rinascimentale, ma anche la fitta trama dei tortuosi “carruggi”.

Da Marzo a Settembre, la Città offre notevoli eventi e manifestazioni caratterizzati dalle componenti di cultura, storia, arte e religiosità.
La Pasqua, con la rappresentazione della “Passione” e la “Giunta” che attira l’attenzione dei turisti e la corale partecipazione cittadina.A Maggio, la Scala di Santa Maria del Monte si copre di un arazzo colorato di piante e fiori in onore della Madonna di Condomini e diventa palcoscenico per la sfilata di moda internazionale: “Ceramiche, fiori e moda”.
A Luglio, in onore di San Giacomo, patrono della città, la stessa si illumina, secondo una secolare tradizione, di centinaia di lucerne ad olio colorate che formano ogni anno un diverso disegno fiammeggiante.
Infine, nel periodo natalizio, Caltagirone diventa la città dei presepi con decine di esposizioni di manufatti, opera dei propri celebri ceramisti e di maestri di tutto il mondo.

Per informazioni:

Assessorato Attività Produttive
Via dell’Autoparco s.n.
Caltagirone (CT)
Tel.0933/45653–45646-45911.
Fax.0933/53000-45943

www.comune.caltagirone.ct.it



[Albisola Superiore] [Albissola Marina] [Ariano Irpino] [Ascoli Piceno] [Assemini] [Bassano del Grappa] [Burgio] [Caltagirone] [Castellamonte] [Castelli] [Cava dei Tirreni] [Cerreto Sannita] [Civita Castellana] [Deruta] [Este] [Faenza] [Grottaglie] [Gualdo Tadino] [Gubbio] [Impruneta] [Laterza] [Lodi] [Mondovì] [Montelupo Fiorentino] [Nove] [Oristano] [Orvieto] [San Lorenzello] [Santo Stefano di Camastra] [Sciacca] [Sesto Fiorentino] [Squillace] [Urbania] [Vietri sul Mare]
Amministrazione Trasparente

Associazione Italiana Città della Ceramica - AiCC 
Piazza del Popolo 31 - 48018 FAENZA - RA
Tel. +39 0546 691307 - 691306 Fax +39 0546 691283 
e-mail:
aicc@ceramics-online.it - sito web: www.ceramics-online.it
Codice Fiscale: 90017530396 - Marchio Comunitario 004455192 reg. 20.07.2006