Iscrizione alla Newsletter
Cerca



Associazione - Mission
Statuto - Consiglio Direttivo

La Storia
I Musei
Scuola e Ricerca
Aziende e Artigiani
Istituzione del marchio
Legislazione
Provvedimenti Attuativi
Disciplinari dei Comuni
Forum
Link Network
Link ai Comuni Ceramici
Ultime News
Archivio
Newsletter
Mostre
Concorsi
Corsi
Archivio

powered by MagNews



CeramicaScuola e RicercaMuseoArtigiani
Cerreto Sannita
Il Settecento realizzò un'opera completa capace di sorprendere anche il più esigente dei visitatori.

Fu probabilmente G.B. Manna l'architetto che ebbe l'incarico di riedificare la città in base ad una pianta regolare, dopo il disastroso terremoto che distrusse la Cerreto medievale nel 1688.
Ottimo fu il risultato perché Cerreto, affacciata come da un alto balcone sulla verdissima valle del Titerno, offre piazze e viali lungo i quali si incontrano severe facciate tardo-barocche di rara finezza, con alcune emergenze monumentali di singolare pregio, gioielli di un Settecento Napoletano che ancora inseguiva un ideale equilibrio fra ornamento e funzione, di vera e nobilissima modernità. Autentici gioielli sono i pcortili dei palazzi nobiliari.


I monumenti di Cerreto centro.

All’ingresso del paese si eleva la Chiesa di S.Maria di Costantinopoli, ricca di tele, custodisce un pregevole coro ligneo, stucchi e statue di Liberoantonio Di Crosta.
Sulla sinistra troviamo l’isolato a blocco: Episcopio- Cattedrale- Seminario.
La Cattedrale, dalla fronte lavorata dal cerretese Antonio Di lella, con la coppia dei due campanili laterali rivestiti con embrici maiolicati giallo e verde, al suo interno è divisa in tre navate ornate di stucchi e cornici decorative con volute floreali e tele di autori locali e di scuola napoletana del settecento.
Si erge maestosa al centro del paese, dominando la sottostante piazza, la splendida Chiesa di San Martino, incorniciata da una ampia scalinata a quattro rampe di stile fanzaghiano.

La Chiesa di S.Maria delle Grazie e convento dei Cappuccini, edificata nel 1583, ad unica navata, conserva una splendida pala dall’altare con cornice lignea in stile roccocò, un dipinto del 500 di gian Berardino Lama ed alcune tele attribuite a Francesco Celebrano. Nel refettorio del convento troviamo sei preziose tele a lunetta.Di non minor prestigio artistico sono le altre chiese. Sant’Antonio, San Gennaro, Santa Maria del monte dei Morti, Cappella del Soccorso, San Rocco. Sant’Anna, Madonna della Libera, San Giovanni , Madonna del Carmine.

Per informazioni:

Assessorato alla Cultura
C/so Umberto I
182032 Cerreto Sannita (BN)
Tel. 0824/815211
Fax. 0824/860744

www.comune.cerretosannita.bn.it



[Albisola Superiore] [Albissola Marina] [Ariano Irpino] [Ascoli Piceno] [Assemini] [Bassano del Grappa] [Burgio] [Caltagirone] [Castellamonte] [Castelli] [Cava dei Tirreni] [Cerreto Sannita] [Civita Castellana] [Deruta] [Este] [Faenza] [Grottaglie] [Gualdo Tadino] [Gubbio] [Impruneta] [Laterza] [Lodi] [Mondovì] [Montelupo Fiorentino] [Nove] [Oristano] [Orvieto] [San Lorenzello] [Santo Stefano di Camastra] [Sciacca] [Sesto Fiorentino] [Squillace] [Urbania] [Vietri sul Mare]
Amministrazione Trasparente

Associazione Italiana Città della Ceramica - AiCC 
Piazza del Popolo 31 - 48018 FAENZA - RA
Tel. +39 0546 691307 - 691306 Fax +39 0546 691283 
e-mail:
aicc@ceramics-online.it - sito web: www.ceramics-online.it
Codice Fiscale: 90017530396 - Marchio Comunitario 004455192 reg. 20.07.2006